3 semplici mosse per organizzare un Instagram Contest, stimolare l’interazione e aumentare i propri followers.

3 semplici mosse per organizzare un Instagram Contest, stimolare l’interazione e aumentare i propri followers.

Se siete gente che con i social media ci lavora tutto il santo giorno, sapete già di cosa stiamo parlando. Per chi è meno pratico del mestiere, invece, la cosa suonerà come una novità.In ogni caso, è altamente probabile che negli ultimi giorni ci siate passati sopra scorrendo la bacheca di Instagram, senza nemmeno farci caso.

I social media contest sono uno strumento di marketing formidabile perché toccano due punti deboli nella psicologia del consumatore/followers :

1) la possibilità di interagire in modo diretto con il brand e/o condividere contenuti propri sfruttando la visibilità offerta dal profilo dell’azienda che organizza il contest;

2) la promessa di una ricompensa/regalo per il suo contributo e/o la possibilità  di vincere un premio (in sostanza, ottenere qualcosa gratuitamente) e quindi di poterlo ripostare ottenendo riconoscimento dai propri followers ed amici.

Queste due componenti, unite ad una piccola campagna di social media marketing per sponsorizzare l’evento, possono far letteralmente schizzare alle stelle likes, commenti e condivisioni di user-generate-content sul tuo profilo Instagram, generando una quantità di traffico cui stenterai a credere.

In tal senso, è bene puntualizzare che per ottenere il massimo rendimento possibile da questa strategia, il contest va fatto diventare un “evento” a cadenza fissa, mensile o, nel caso vogliate adottare una politica social più aggressiva, settimanale.

Vediamo allora quali sono i 3 passaggi fondamentali per mettere in piedi un contest che funzioni e attiri traffico ben targetizzato sul vostro profilo Instagram con continuità.

1) FISSA BENE IN MENTE LE TRE REGOLE BASE CHE SOTTENDONO A QUALSIASI SOCIAL MEDIA CONTEST DI SUCCESSO

Ovvero :

a) definisci chiaramente come, dove e quando taggare gli utenti sulla tua pagina, evita di usare il materiale che producono su altri social media e dai indicazioni precise su che tipologia di contenuto vuoi che venga creato per partecipare al contest, sia esso un video o semplicemente un commento sotto al post;

b) metti in chiaro che il tuo contest non è sponsorizzato ne supportato da Instagram. Non serve scrivere un papiro da 300 parole a proposito. Semplicemente, specifica CHI promuove il contest, in modo da guidare più traffico possibile verso il tuo profilo o sito web;

c) sottolinea quali sono i requisiti per partecipare. Nel caso ci sia in omaggio una costosa bottiglia di vino, ad esempio, si dovrà specificare che il contest è riservato ai maggiorenni.

2) DECIDI CHE TIPO DI CONTEST VUOI METTERE IN PIEDI

Il format più semplice è quello con una call to action che chiede agli utenti di mettere mi piace o commentare un post (ad esempio, chiedendo loro qual’è il loro gelato preferito o il pilota per cui tifano) e scegliere a sorte uno o più vincitori cui andrà il premio, che dovranno essere successivamente taggati con un post celebrativo a parte, allegando una richiesta di informazioni per la spedizione (eventualmente si può sempre dare in omaggio un servizio premio o un buono sconto, evitando problemi e costi di spedizione).

Un format più complesso da gestire, ma sicuramente più efficace in termini di brand awareness  è  quello che sfrutta l’user-generated-content, ovvero video, foto o infrografiche create dagli utenti. Questo tipo di contest ha bisogno di un branded hashtag originale, semplice da scrivere e ben visibile sul post dell’evento, che permetta ai partecipanti di caricare e taggare i loro contenuti facilmente.

Ovviamente, è possibile combinare più tipologie di contest chiedendo agli utenti di compiere altre azioni, come seguire la tua pagina o condividere un post del tuo blog.

3) SCEGLI UNA APP PER GESTIRE EFFICACEMENTE IL TUO CONTEST

Ce ne sono molte, sia a pagamento che gratuite. Fra tutte, ti consiglio vivamente queste due :

Gleam : permette di gestire fino a quattro tipologie di contest, presenta schermate intuitive e semplificate ed ha ottime features per organizzare lo scheduling delle pubblicazioni e, fra le altre cose, offre anche la possibilità di inserire un widget direttamente sul tuo blog per invitare le persone a partecipare al contest.

Whispond : simile per layout e funzionalità a Gleam, offre la possibilità di sponsorizzare il contest anche via Facebook, dando la possibilità di organizzare campagne di marketing multicanale con l’ausilio di Power Editor. C’è la possibilità, anche nella versione gratuita, di mettere un filtro ai contenuti postati in relazione al contest per prevenire spam e pubblicazioni non inerenti all’hashtg brandizzato.

 

Alessandro Bergamin
Alessandro Bergamin
Project Manager e Ceo di VoglioClienti, un' azienda innovativa che si occupa di strategie web per aumentare i clienti e le vendite. Appassionato di e-commerce e marketing, negli ultimi anni ha creato e gestito numerosi negozi online oltre che business paralleli.