4 consigli pratici per scegliere immagini che valorizzino davvero i tuoi contenuti.

4 consigli pratici per scegliere immagini che valorizzino davvero i tuoi contenuti.

4 consigli per scegliere immagini che valorizzino davvero i tuoi contenti.

4 consigli per scegliere immagini che valorizzino davvero i tuoi contenuti.

Una delle componenti fondamentali della comunicazione sul web è il contenuto visuale (o visual content). Stiamo quindi parlando di foto e illustrazioni che accompagnano i contenuti pubblicati attraverso il tuo blog, ripostati sui social media e spesi come un biglietto da visita del tuo business online.

Il vecchio detto per cui un’immagine vale più di mille parole è tutt’altro che scontato: moltissimi marketers e imprenditori, ad oggi, investono ben poche risorse nello sviluppo di un’ “identità visuale” originale e di qualità. Questo, ovviamente, si riflette sull’efficacia della comunicazione attraverso i vari canali, quindi sull’engagement con clienti e infine sulle conversioni reali.

Se poi guardiamo ai dati di questi report di KissMetric e XeroX, appare chiaro che la cura del contenuto visuale diventa un elemento centrale nel marketing online.

Visto e considerata questa scarsa attitudine alla definizione di una strategia che consideri foto e immagini come un elemento centrale della comunicazione con il cliente, dunque, mi sono preso la libertà di darti qualche dritta appresa durante varie esperienze di re-branding che potrebbero tornarti utili.

1) Scegli uno stile che si adatti al tuo Brand.

Poniamo l’esempio che tu conduca un’attività vinicola. La “Voce” del tuo business parlerà ad un pubblico di  amatori, viticoltori e sommelier . Quando sarà ora di raccontare la vigilia della vendemmia attraverso un articolo, il modo più efficace di trasmettere in modo diretto l’emozione dei preparativi all’alba sara attraverso un’immagine come questa.

2) Ricorda la componente umana.

Un meccanismo chiave nell’arte della comunicazione è quello dell’immedesimazione in ciò che vediamo, ascoltiamo e leggiamo. Quando devi scegliere una foto, privilegia quelle che immortalano una persona in modo naturale, evitando pose, sguardi diretti o “costruzioni” di sorta. Più genuina è l’immagine, quasi fosse uno scatto rubato, maggiore sarà la presa sul pubblico.

3) Cerca l’immagine giusta tenendo a mente il sentimento.

L’empatia, in termini di pubblicità, è la capacità di un messaggio di coinvolgere emotivamente il fruitore. Questo significa che quando cerchi (o realizzi, oppure commissioni) una foto o un’illustrazione, devi innanzitutto definire quali emozioni e sentimenti vuoi trasmettere al tuo pubblico. In questo modo la ricerca (o la definizione) dell’immagine che ti serve sarà più efficace, evitando di usare contenuti che, aldilà della qualità e dello stile, non riescono a colpire l’emotività di chi sta dall’altra parte dello schermo.

4) Privilegia immagini concettuali e prendi con le pinze tutto quello che proviene dagli stock.

I siti di foto e illustrazioni stock gratuiti sono sicuramente un ottimo ripiego quando sei alle prime armi con la gestione del tuo contenuto visuale. Ma dovrebbero essere un ripiego temporaneo, non una prassi collaudata. Questo perché le immagini migliori sono quelle ragionate, pensate, cui sottende uno studio concettuale personale che poi, ovviamente, si riflette in modo determinate sull’efficacia nel comunicare significati, emozioni e sensazioni al tuo pubblico.

 

 

Alessandro Bergamin
Alessandro Bergamin
Project Manager e Ceo di VoglioClienti, un' azienda innovativa che si occupa di strategie web per aumentare i clienti e le vendite. Appassionato di e-commerce e marketing, negli ultimi anni ha creato e gestito numerosi negozi online oltre che business paralleli.