6 dritte per massimizzare qualità e produttività del tuo lavoro come creatore di contenuti.

6 dritte per massimizzare qualità e produttività del tuo lavoro come creatore di contenuti.

6 dritte per massimizzare qualità e produttività del tuo lavoro come creatore di contenuti.

6 dritte per massimizzare qualità e produttività del tuo lavoro come creatore di contenuti.

Che tu sia un rappresentante commerciale o un graphic designer poco importa. Ad oggi, chiunque abbia una pagina o un profilo professionale sui social media è, di fatto, un content creator, un creatore di contenuti. Siano essi post,  articoli, raccolte fotografiche, video o semplici (si fa per dire) infografiche, stiamo sempre parlando di materiale che costa ricerche, tempo e un sacco di lavoro.

Per questo oggi, spinto da un sentimento di solidarietà professionale, voglio condividere con te le 6 dritte che mi aiutano ogni giorno ad essere produttivo, senza per questo sacrificare la qualità dei contenuti web che produco insieme al team di VoglioClienti.

1) Innanzitutto, tieniti informato e tratta sempre l’argomento clou della settimana. 

Questa è una regola aurea che vale dalla notte dei tempi. Se devi parlare di qualcosa (posto che tu conosca gli argomenti e i siti cari al tuo pubblico), indipendentemente dal settore in cui operi, parla di argomenti caldi, scottanti, anche controversi, ma pur sempre sul pezzo. Cerca fra le riviste e i web media più autorevoli, seleziona le notizie più discusse (un buon modo per scegliere quella giusta è dare un’occhiata al contatore delle condivisioni sui social media), leggile con attenzione e dì la tua a proposito. Questo ti darà maggior visibilità e stimolerà una conversazione genuina con la tua audience di riferimento.

2) Sfrutta i programmi di gestione centralizzata e programmazione dei contenuti per risparmiare tempo.

Ne ho parlato giusto qualche settimana fa, ma ripetersi non fa mai male (avete presente i mantra, no?). Hootsuite ti permette di programmare l’uscita dei contenuti e gestire ogni aspetto dei tuoi profili social (messaggi, blocchi e segnalazioni, mi piace, condivisioni, analisi traffico ed engagement ecc) da una sola piattaforma; Evernote è l’app ideale per salvare on-the-go qualsiasi ispirazione trovi navigando sul web; Slack è una cloud-based chat che ti permette di tenerti in contatto con i tuoi collaboratori, scambiare file e molto altro. E questo per citare solo quelle che usiamo noi di VoglioClienti. Il mercato è pieno di soluzioni che permettono di risparmiare tempo e organizzarsi al meglio, basta trovare quella che fa al caso tuo.

3) Impara ad usare quel benedetto Google Calendar.

E’ il miglior strumento in circolazione per gestire in modo efficace il tuo calendario editoriale (e anche tutto il resto). Si collega a tutti tuoi dispositivi e ti permette di fissare appuntamenti e scadenze fisse in modo da organizzare la pubblicazione dei contenuti secondo la tua Content Strategy (se non ne hai una, fammi un fischio) – insomma, ha tutte le carte in regola per diventare uno dei tuoi migliori “alleati”.

4) Definisci intervalli di lavoro precisi.

Scattare foto, montare un video, scrivere un articolo, realizzare uno schetch o una semplice infografica. Tutte queste attività richiedono una certa dose di concentrazione ed impegno per ottenere un buon risultato. Il miglior modo per ottimizzare la tua produttività in questo senso è definire intervalli di lavoro ben precisi, durante i quali isolarti da social, chat e mail – in modo concentrarti a pieno su quello che stai facendo. La qualità dei contenuti aumenterà sensibilmente, e allo stesso tempo riuscirai a sfruttare il tempo che passavi a scorrere la bacheca piena di post insulsi di quella gatta morta che ti ha preso per il naso tutto il venerdì sera.

5) Sii onesto con te stesso e fai una cernita dei compiti che sarebbe meglio affidare a qualcun altro.

Social media manager, copywriter, UX designer, programmatori. Il mondo là fuori è pieno zeppo di freelance talentuosi pronti ad offrire le loro competenze in cambio di un giusto compenso. Se il collo di bottiglia sei tu (l’imprenditore-eroe che fa tutto da sé non è mai esistito, se non nella testa dei soliti quattro megalomani auto-referenziali), sii onesto con te stesso: fai una selezione dei compiti che puoi far svolgere a dei collaboratori e ottimizza la gestione del lavoro all’interno del tuo business.

6) L’articolo del momento probabilmente l’hai già scritto.

Se hai lanciato un un business online già da qualche tempo, sicuramente avrai un bel po’ di contenuti pubblicati negli anni scorsi da cui attingere. Spesso e volentieri, infatti, certi temi si ripropongo, o magari si tratta di un evento ricorrente come il Natale, l’anniversario della fondazione della tua società o che so, il Black Friday. In questi casi, un articolo correlato dell’anno prima è sempre un’ottima alternativa ad una pagina che non si aggiorna da quindici giorni (e non serve dica altro, ci siamo capiti benissimo).

 

Hei tu! Allora, ti è piaciuto l’articolo? Hai altro aggiungere in proposito? Spunti, riflessioni, critiche, argomentazioni che ritieni interessanti? Se pensi di avere qualcosa da dire, condividi il tuo pensiero con me, sarò entusiasta di parlarne e discuterne apertamente!

 

Alessandro Bergamin
Alessandro Bergamin
Project Manager e Ceo di VoglioClienti, un' azienda innovativa che si occupa di strategie web per aumentare i clienti e le vendite. Appassionato di e-commerce e marketing, negli ultimi anni ha creato e gestito numerosi negozi online oltre che business paralleli.