Ecco come attivare LinkedIn Pulse in 3 semplici mosse.

Ecco come attivare LinkedIn Pulse in 3 semplici mosse.

Linkedin, il social media professionale più diffuso al mondo, è uno strumento indispensabile per costruire una rete professionale solida con cui condividere insight, notizie dell’ultim’ora e case studies.

Il suo funzionamento, a differenza di altri social, è abbastanza semplice, ma quando si deve pubblicare un post (e non un aggiornamento, si noti bene) le cose si complicano un pochino.

Ecco allora una guida pratica in 3 semplici passi per attivare LinkedIn Pulse e iniziare a pubblicare i tuoi articoli fin da oggi.

1) Attivare Inshare Widget : è il contatore che LinkedIn ti chiederà di implementare sulla pagina del tuo sito web, preferibilmente quella dedicata al blog. Puoi ottenere il codice embed qui specificando il tipo di contatore che desideri e la lingua standard dei post.Screen Shot 2016-03-30 at 11.23.30

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

2) Ora sei pronto, crea un Post : per farlo, ci sono due strade.

a) entra in LinkedIn clicca su Interessi, quindi su Pulse: Di seguito, apparirà una schermata simile a questa qui sotto;  clicca su “Pubblica un post”.

Publish_a_Pulse_Post

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

b) In alternativa, clicca sulla Home e usa la shortcut “Pubblica un post” che appare in alto a destra, come nello screen-shot qui sotto:

Publish_a_Post_LinkedIn-1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

A questo punto, comparirà un interfaccia editor per la creazione degli articoli. Sei libero di crearne di nuovi o semplicemente fare copia incolla di quelli che hai già pubblicato sul tuo blog. Tieni a mente che, a differenza della maggior parte delle piattaforme di pubblicazione, LinkedIn Pulse è pensato per articoli lunghi, ben documentati e spesso “impegnativi”, questo per via della natura professionale del social stesso.

Va da sè, quindi che i contenuti da pubblicare su questa piattaforma devono essere corposi (dalle 800-1000 parole in sù; gli articoli da 500, spesso considerati superficiali e preconfezionati, vengono scartati dopo un paio di righe) , sia in termini di dati e informazioni spese sia a livello di qualità dei contenuti (video, foto ecc).

Questo ti permetterà di spendere le tue conoscenze in modo esteso e quindi farti notare per le tue competenze professionali, affrontando la trattazione di un case study o altro argomento. In questo senso, è il posto ideale per fornire approfondimenti riguardo temi già trattati in modo più sintetico sul tuo blog.

LinkedIn_Editor

 

 

Alessandro Bergamin
Alessandro Bergamin
Project Manager e Ceo di VoglioClienti, un' azienda innovativa che si occupa di strategie web per aumentare i clienti e le vendite. Appassionato di e-commerce e marketing, negli ultimi anni ha creato e gestito numerosi negozi online oltre che business paralleli.