Ecco una guida in 6 punti per dare alla tua clientela target ciò che cerca, perché SEO e Newsletter non bastano più.

Ecco una guida in 6 punti per dare alla tua clientela target ciò che cerca, perché SEO e Newsletter non bastano più.

Prima di tutto, partiamo chiarendo una cosa : l’ottimizzazione SEO e le campagne pubblicitarie via mail rappresentano due strumenti fondamentali per la buona riuscita della tua strategia di web marketing. Su questo non si discute. Il fatto che nelle ricerche via browser la tua pagina sia fra le prime e che il cliente target riceva poi anche un’e-mail settimanale con le vostre offerte rappresenta la base per costruire una presenza on-line solida e dinamica.

Và però ricordato che la competizione nel marketing on-line e spietata, in continua evoluzione. Questo significa che, per quanto possa essere ottimizzato il vostro sito, per quanto voi possiate aver creato un sistema di newsletter efficiente e ben strutturato, ciò che davvero fa la differenza è il contenuto. Le foto, i testi e i video presenti nel sito, il link del post incluso nell’e-mail, il layout e le promozioni sono tutti elementi critici che per distinguersi devono essere interessanti e per il cliente e sopratutto, di qualità.

Questa guida è stata scritta e pensata proprio per la situazione in cui si trovano molti imprenditori come te. Budget ristretti, pochi collaboratori e una conoscenza del web e dei suoi strumenti poco approfondita. Partendo da qui, ho sviluppato un percorso intuitivo e pragmatico, che puoi seguire passo passo, elaborando la tua strategia e creando la tua squadra di esperti.

Perché a fare tutto da soli, nella giungla del web, si fa ben poca strada.

1) Gestisci il tuo blog con cura ed impegno, fanne il fiore all’occhiello della tua attività.

E’ lo strumenti migliore per promuovere il tuo business con contenuti di qualità, rappresenta la punta di lancia della comunicazione sul web e , di conseguenza, le informazioni devono essere valide, con approfondimenti autorevoli e case study esemplificativi, sempre e comunque all’altezza delle aspettative della tua audience.

Pubblicare con regolarità, inoltre, attirerà più traffico dai motori di ricerca e sopratutto ti darà materiale utile e di qualità di condividere sui social media.

2) Conduci sondaggi mensili sulla tua clientela e aggiusta il tiro di conseguenza.

Basare la conoscenza del tuo pubblico solo sui report di Facebook Insight e Iconosquare è una leggerezza da principianti. Per capire davvero cosa può essere fatto meglio e quali sono gli elementi critici da aggiustare per soddisfare la tua audience, basta chiederglielo. Un questionario per sondare l’apprezzamento dei contenuti è un buon punto d’inizio.

3) Circondati di persone che ne sanno più di te.

E’ la parte più difficile ma fondamentale per una buona riuscita del tuo business. Delega, e delega nel modo giusto. Assumi persone capaci, brillanti, con una passione vera per il loro mestiere e dai loro la libertà di lavorare in autonomia. Scrittori, editors, programmatori e social media manager sono la chiave di volta per vincere la competizione on-line. Cerca i veri talenti e sfrutta a dovere il loro potenziale nascosto.

4) Sfrutta i social media per essere sempre in prima linea.

Sono l’ecosistema naturale della vita sociale nel web, e proprio per questo vanno sfruttati in tre direzioni :

a) come strumento per concretizzare la reputazione e l’influenza del tuo business sulla clientela target attraverso contenuti di qualità e coinvolgendoli tramite concorsi, sondaggi e promozioni ; (Instagram, Tumblr e simili)

b) come strumento di connessione professionale con altre realtà del settore o meno, per creare partnership e cooperazioni a gioco win win ; (Vedi LinkedIn)

c) come strumento per offrire supporto ai clienti e informazioni utili sul tuo business .(vedi Facebook e Twitter)

5) Sfrutta la conoscenza dei tuoi clienti e i loro suggerimenti

Creare contenuti interessanti per la tua audience è molto difficile, ma visto che i social offrono uno strumento diretto per condurre sondaggi, raccogliere opinioni e dialogare apertamente, perché non sfruttare proprio il contenuto generato da queste attività?

Un post su di un evento o una news suggerito da un tuo cliente, ad esempio, ti risparmierà un sacco di lavoro di ricerca, e probabilmente risulterà molto interessante e di successo perché già ben targetizzato.

6) Fai del guest blogging una pratica abitudinaria.

Allora, per farla spiccia : monitora l’attività di un blogger/influencer con un seguito che si allinei con la tua target audience, seguilo per un po’ e, constata la qualità del suo lavoro, contattalo. Chiedigli di scrivere un articolo sul tuo blog, magari parlando di un’attività, un nuovo servizio o un evento collegato al tuo business, assicurati che condivida l’articolo sul suo blog e fai di questa operazione una pratica mensile, routinaria.

Questa tattica, unita ad un’applicazione organica degli accorgimenti di cui sopra, ti garantirà un vantaggio competitivo e comunicativo impareggiabile, creando le condizioni per far si che il tuo business si elevi dal marasma assordate del web come una realtà autorevole e di qualità, sempre al passo con i trend e le innovazioni del momento.

 

 

Alessandro Bergamin
Alessandro Bergamin
Project Manager e Ceo di VoglioClienti, un' azienda innovativa che si occupa di strategie web per aumentare i clienti e le vendite. Appassionato di e-commerce e marketing, negli ultimi anni ha creato e gestito numerosi negozi online oltre che business paralleli.