Recensioni : ecco i 4 trucchi per farne il tuo asso nella manica fuori e dentro i social.

Recensioni : ecco i 4 trucchi per farne il tuo asso nella manica fuori e dentro i social.

Recensioni : ecco i 4 trucchi per farne il tuo asso nella manica fuori e dentro i social.

Recensioni : ecco i 4 trucchi per farne il tuo asso nella manica fuori e dentro i social.

Questo è un argomento su cui volevo tornare da un pezzo. Proprio così, tornare – si perché l’ultima volta che ne avevo parlato, mi ero soffermato più che altro su come sfruttarle a proprio vantaggio, buone o cattive che fossero. Ripensandoci però, mi sono reso conto che avrei dovuto approfondire un po’ l’argomento, vista e considerata la nostra tradizionale diffidenza rispetto a questo tipo di format (un discorso simile si potrebbe fare sui podcast, tanto per dirne una).

Così ho messo insieme un po’ di consigli appresi online e offline, completando il tutto con qualche dritta frutto delle mie esperienze personali in materia (non sempre entusiasmanti – sono il primo ad ammetterlo, ma comunque edificanti), ed ecco qua 4 trucchetti a prova di bomba per fare delle recensioni il tuo asso nella manica.

1) Rendi conveniente per i tuoi clienti farti sapere come la pensano.

Ci sono un sacco di modi per convincere qualcuno a scrivere una recensione. Si può offrire uno sconto sul prossimo acquisto, rendere il tutto più semplice allegando un link diretto nelle tue newsletter, creando un “concorso” per la miglior recensione (o la più originale e divertente – mettetevi nei panni dei proprietari di un Luna Park, ad esempio) sui social media, oppure allegando al prodotto/servizio un form dove sottoscrivere la propria impressione: è un’idea più tradizionale, ma anche – passatemi il termine, molto più romantica, umanamente parlando.

2) Crea uno spazio dedicato per le recensioni.

Anzi, due. Uno sicuramente sul tuo sito web, magari facendo scorrere in slideshow le migliori (o le più originali) nell’homepage (basta che non siano troppo vistose, altrimenti corri il rischio di sembrare vanaglorioso), l’altra sui social media; impostando la pagina come Business Locale la funzionalità sarà già presente nella pagina Facebook (con tanto di stelline), in caso contrario chiedi regolarmente ai tuoi clienti di lasciare la loro recensione sulla tua bacheca – e qui però venivamo ad un punto delicato, ovvero il numero 3.

3) Rispondi in modo professionale a TUTTE le recensioni, buone o cattive che siano.

Era il nodo centrale di quell’articolo cui ho accennato nell’intro. Per farla spiccia spiccia,  la peggior cosa da fare è lasciare un commento negativo senza risposta per giorni (ma anche ore, volendo dirla proprio tutta). Anzi, il peggio del peggio è rispondere con sufficienza e maleducazione (Il Male Assoluto).Quando si risponde ad una recensione – buona o cattiva che sia, si deve essere professionali, ovvero : cortesi, rapidi ed esaurienti. Su questo non ci piove.

4) Sfrutta le recensioni come fossero contenuti.

Ammettiamo che tu sia riuscito ad ottenere un sacco di post sulla tua bacheca – o sul tuo sito, di clienti molto soddisfatti, d’accordo? Bene, ora lo step successivo è far diventare queste recensioni il miglior contenuto brandizzato user-generated (tradotto: creato direttamente dai clienti; ritradotto: il miglior biglietto da visita per qualsiasi business sulla faccia della Terra). Come si fa? Semplice, prendi le recensioni, fai copia-incolla (o uno screenshot, vedi tu) e crea post, album e qualsiasi altro format per condividerle con i fan della tua pagina ed aumentare l’autorevolezza del tuo brand.

 

Hei tu! Allora, ti è piaciuto l’articolo? Hai altro aggiungere in proposito? Spunti, riflessioni, critiche, argomentazioni che ritieni interessanti? Se pensi di avere qualcosa da dire, condividi il tuo pensiero con me, sarò entusiasta di parlarne e discuterne apertamente!

 

Alessandro Bergamin
Alessandro Bergamin
Project Manager e Ceo di VoglioClienti, un' azienda innovativa che si occupa di strategie web per aumentare i clienti e le vendite. Appassionato di e-commerce e marketing, negli ultimi anni ha creato e gestito numerosi negozi online oltre che business paralleli.