Social media marketing: una guida step by step in 6 punti per organizzare e gestire i tuoi profili social in modo strategico.

Social media marketing: una guida step by step in 6 punti per organizzare e gestire i tuoi profili social in modo strategico.

Scorrendo la bacheca di Instagram, Facebook o Pinterest, una cosa appare ormai chiara: i social media rappresentano il canale di comunicazione obbligato per chiunque voglia vendere un prodotto o offrire un servizio senza dover per forza investire grosse somme di denaro. Non importa se nel B2C o nel B2B. Esserci è fondamentale, e interagire proattivamente la regola aurea.

Basta guardare a marchi come Norfolk, Everlane e x per rendersi conto che i brand all’avanguardia fanno dei loro profili social la punta di lancia per vincere la competizione online e fidelizzare la clientela a tal punto che ormai, come sostengono molti esperti di antropologia digitale, i marchi stessi e la loro immagine sono in buona parte costituti dai contenuti degli utenti e dalle loro interazioni, una tendenza questa che sta traslando il rapporto azienda-consumatore dal one-to-many al many-to-many.

A questo punto, però, sorge spontanea una domanda: come fanno queste aziende a organizzare una comunicazione multi-canale così ben strutturata, mantenendo comunque un alto livello di interazione e tassi di conversione stratosferici? Molto semplice: pianificando in modo accurato e sistematico ogni aspetto della loro strategia di comunicazione, produzione di contenuti e interazione con i clienti.

Ovviamente apprendere il funzionamento e le dinamiche sociali di una o più piattaforme richiede tempo e una buona dose di pazienza, ma sopratutto una pianificazione oculata delle cose da fare PRIMA di aprire un profilo. Per questo io, oggi, voglio spiegarti come farlo, perché anche se non disponi di un reparto marketing alle tue dipendenze, quello che ti serve davvero è tanta buona volontà e voglia di metterti in gioco, ma sopratutto una guida step by step in 6 passaggi come questa qui sotto, che puoi iniziare ad usare fin da subito.

Detto questo, bando alle ciance e diamoci fare.

1) Prima settimana: prenditi del tempo per esplorare i social media più popolari e scegli quelli che fanno al caso tuo.

Ogni social fa storia a sé. Instagram, ad esempio, è ideale per creare una vetrina di prodotti e o fare del microblogging, mentre LinkedIn è più indicato per mettersi in contatto con altri professionisti e restare aggiornati sulle novità del settore. A seconda dei prodotti o servizi che offri, dovrai capire qual’è la migliore piattaforma per commercializzarli. Una buona idea, in questo senso, è quella di condurre un’analisi della concorrenza per vedere quali social media usano i tuoi competitors e quali invece vengono trascurati, in modo da differenziare la tua comunicazione.

2) Seconda settimana: Definisci una strategia di social media marketing multicanale e metti su carta delle linee guida chiare e precise.

Dopo aver scelto le piattaforme più adatte al tuo business, è tempo di elaborare una strategia di social media marketing sincronizzata con le vostre campagne pubblicitarie online ed offiline, in modo che la vostra comunicazione e interazione con clienti potenziali, web media ed influencers sia coerente con una forma e uno stile ben riconoscibile. In questo frangente, per prima cosa, è bene definire 3 aspetti fondamentali della tua strategia :

a) La voce del tuo brand : e quindi le cose da dire e non dire, i vocaboli e le parole chiave da usare o no, come rispondere ai clienti ed entro quanto tempo, quando scrivere un commento per primi e in generale come ci si deve porre quando si comunica con qualcuno attraverso questi canali.

b) Il tuo cliente tipo : usa software come Google Analytics, Facebook Insight e Iconoscquare per capire qual’è la tua audience di riferimento e sfrutta questi dati per capire chi ti segue e quali sono le cose che più interessano loro.

c) Organizzazione dei contenuti : ovvero cosa postare e cosa no, quando farlo (attenzione agli orari e ai giorni di pubblicazione) e come farlo (quindi attraverso video, foto, infografiche ecc);

3) Terza settimana : Metti nero su bianco un calendario di pubblicazione mensile.

Dopo aver definito obbiettivi, metodologia e strumenti per comunicare ed interagire sui social, è tempo di creare una programmazione per organizzare la pubblicazione dei contenuti. L’intervallo di tempo che permette più elasticità nella gestione dei contenuti va dalle 2 alle 4 settimane. In questo senso, è bene curare attentamente ogni post che andrà pubblicato, tenendo a mente quanto detto al punto 2, in modo che ogni pubblicazione, sia esso un video promozionale o un post per chiarire un disguido con un cliente, persegua organicamente gli obbiettivi di marketing che vi siete prefissati.

4) Quarta Settimana : fai una revisione dei profili e crea dei post per arricchire la tua bacheca prima del lancio.

Anche se sei un imprenditore alle prime armi (o magari un’aspirante tale) e non disponi di un reparto marketing e tanto meno di un proofreader (un correttore di bozze, per intenderci), è bene sottoporre ogni sezione dei tuoi profili ad una revisione oculata, preferibilmente condotta da terzi: in questi casi puoi chiedere ad amici, familiari e conoscenti con una certa dimistichezza con i social media di dare un’occhiata approfondita ai tuoi profili per controllare l’efficacia e sopratutto la correttezza delle informazioni che fornisci. (basta un indirizzo mail sbagliato e potresti perdere molti contatti preziosi.)

Infine, usa il calendario redatto in precedenza per pianificare l’uscita di qualche post in modo da “riempire” la bacheca con dei contenuti interessanti e creare una storyline navigabile dagli utenti in visita sul tuo profilo.

5)  Quinta settimana: lancio dei social, ora sei un social media manager.

Ecco, ora finalmente ci siamo. I tuoi profili social media sono organizzati e coerenti, il tuo stile di comunicazione ed interazione ben definito. Da questo momento in poi dovrà essere tua cura programmare l’uscita dei post mensilmente, avendo cura di realizzare contenuti interessanti per la tua target audience e di interagire attivamente con clienti potenziali e non, influencers, blogger e news media per farti cooscere e distinguerti con successo dalla concorrenza.

 

 

Alessandro Bergamin
Alessandro Bergamin
Project Manager e Ceo di VoglioClienti, un' azienda innovativa che si occupa di strategie web per aumentare i clienti e le vendite. Appassionato di e-commerce e marketing, negli ultimi anni ha creato e gestito numerosi negozi online oltre che business paralleli.